Home arrow Siti compari
marted 11 agosto 2020
 
 
stagione di prosa del Teatro Pubblico Pugliese PDF Stampa E-mail
L'ha scritt Administrator   
mercoled 10 gennaio 2007
Riprende a gennaio la stagione di prosa del Teatro Pubblico Pugliese organizzata con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Taranto e riprende la campagna abbonamenti al cartellone. Per gli spettacoli in programma, sette in tutto, uno  già andato in scena, è  stato rimodulata la formula dell’abbonamento.  Un leggero ed interessante ritocco ai prezzi che sono adesso i seguenti: 110 euro per i posti di prima fascia ed 85 euro per quelli di seconda; 85 euro per i ridotti di prima fascia e 65 euro per quelli di seconda. Per informazioni sulla prenotazione e sulla vendita, telefonare all’Assessorato alla Cultura, ai numeri 099.4581747 e 099.4581726.

Ricco di proposte interessanti, aperto alla nuova drammaturgia, rispettoso del patrimonio tradizionale, il cartellone 2007  merita una maggior attenzione da parte di chi ama il teatro. Ci sono  spettacoli che occorre assolutamente vedere, recensiti dai quotidiani nazionali proprio in questi giorni  e indicati come veri piccoli eventi. E’ il caso di “Gastone”, il celeberrimo lavoro  di Ettore Petrolini, in scena al Teatro Orfeo il 17 gennaio alle ore 21 e il 18 gennaio alle ore 18.Subito dopo “La signorina Giulia” con Edoardo Siravo e Vanessa Gravina, due volti amati anche dal pubblico televisivo; “Miseria e nobiltà”, un capolavoro di Scarpetta con Carlo Croccolo che fu anche il protagonista dell’unica versione cinematografica, accanto al grande Totò;  “Miracoli e canzoni” di Giovanni Veronesi,  regista amatissimo in questo momento, con Alessandro Haber e Rocco Papaleo, ritenuti due degli attori più impegnati nel mondo dello spettacolo italiano;  “Il berretto a sonagli” di Pirandello, un classico  nelle mani di Sebastiano Lo Monaco che riprende anche la regia di Mauro Bolognini; infine  “Il deficiente” di Gaetano Colella e Gianfranco Berardi, spettacolo prodotto dal Crest e vincitore del premio Scenario 2005.  Un cartellone eclettico che merita l’attenzione di chi non ha ancora sottoscritto l’abbonamento.Il primo appuntamento è con “Gastone”. Cavallo di battaglia per molti grandi attori, la figura di Gastone viene adesso rievocata da Massimo Venturiello che cura anche la regia dell’allestimento. Uno spettacolo che ha riscosso finora un grande successo. Una continua esplosione di comicità e musica, un sottile gioco teatrale che Venturiello divide con la bravissima Tosca e con una bella compagnia di attori.      
In una città martoriata da scandali e disavventure assortite, crediamo che questo sia bel segno di speranza, a cui va tutto l'incoraggiamento dello staff di TarantoNostra.

 
< Vid quidd d'apprim.   Vid 'nnotre. >
 
Top! Top!