Home arrow SocietÓ e costume arrow Aneddoti arrow Ĺa quattordicŔseme
venerdý 20 maggio 2022
 
 
Ĺa quattordicŔseme PDF Stampa E-mail
L'ha scritt Carmela "Jatta acrest'"   
giovedý 11 ottobre 2007
 Le ferie ormai sono un ricordo, è arrivato l’autunno, il lavoro, la scuola ... e  ottobre  con le sue consuete scadenze di invio delle dichiarazioni ma anche con una novità, decisa dal Governo mentre  eravamo in vacanza… “la quattordicesima” ai pensionati minimi.
Non si sta pubblicizzando ancora , ma proprio in questi  giorni (almeno così si dice), molti pensionati  riceveranno una lettera da parte dell’INPS o dell’INPDAP , che annuncia loro la bella novella. Comunque, quattordicesima si, ma non per tutti! Infatti bisogna avere certi requisiti:
-  Avere più di 64 anni
-  Vivere con meno di 655 euro al mese.
E in più, la cifra da ricevere sarà commisurata all’anzianità contributiva.
-  Con meno di 15 anni di anzianità contributiva da lavoro dipendente (o 18 anni se di lavoro autonomo)  riceveranno una somma aggiuntiva pari a 262 euro;
-   coloro che hanno tra 15 e 25 anni di contributi (tra 18 e 28 se autonomi) ,  327 euro;
-  chi ha oltre 25 anni di contributi versati (28 per gli autonomi),  infine, riceverà una quattordicesima di 392 euro.
Ma la "quattordicesima"   è un'ulteriore mensilità,  e queste cifre, benché si tratti di pensioni minime, non lo sono!   Allora perchè dargli questo nome?  Per creare un’illusione?
Beh! Allora presto detto! Meglio non farsi troppi conti perché si sa… Spàrte ricchèzze e addivènd'  povertà!
Alcuni articoli annunciavano che “questo mese i pensionati potranno concedersi un regalino” – ???
Con queste cifre? non credo!
Questo mese,  i pensionati che non ce la fanno ad arrivare a fine mese e che a volte sono costretti a saltare un pasto al giorno, per far quadrare il bilancio familiare,  forse,  ci riusciranno!
Le cose stanno come stanno:  è semplicemente  un importo aggiuntivo,  un bonus, mediamente di  trecentodue euro che rapportate mensilmente si concretizzano in un aumento mensile di 23 euro…
…come si dice… ’u riàle de zia Bett’alla nepòte. Se calò ‘mpòsce e le dèse nà noce!
E pensare che i beneficiari già noti  all’INPS sono circa 3 milioni!  Una cifra che fa pensare!
L’INPS fa sapere che a Taranto la situazione è questa:
Beneficiari                              21.774,00
Importo complessivo      6.593.142,00
Importo medio                           303,00
Chi invece pur avendo i requisiti richiesti, non riceve alcuna lettera dall’INPS o dall’INPDAP, potrà compilare un modulo di autocertificazione redditi scaricabile dai siti:
 
Da compilare e consegnare all’Istituto di competenza.

E pure p’stù mese  le malesànghe so assicurate!

Ultimo aggiornamento ( domenica 14 ottobre 2007 )
 
< Vid quidd d'apprim.   Vid 'nnotre. >
 
Top! Top!