Home arrow Lingua arrow Esercizi arrow QUANN' U MARITE ARRIV A QUARANTINA...
domenica 24 marzo 2019
 
 
QUANN' U MARITE ARRIV A QUARANTINA... PDF Stampa E-mail
L'ha scritt Carlo "usinnache"   
domenica 09 settembre 2007
 Facevo zapping sulle pagine del “New York Herald Tribune” quando notai la particolare enfasi data alla differenza di età tra l’attrice Barbara D’Urso (nota ai più per la sua intensa interpretazione de “La dottoressa Giò” che le è valsa la nomination ai Grammy TV Award) ed il suo giovane compagno.
Letta la notizia non potei esimermi dal commentare <<QUANN' U MARIT ARRIV’ A QUARANTINA, LASS' A MUGGHIERE E SE NE VE’ ALLA CANTINA; QUANN' A MUGGHIERE ARRIV' A QUARANT'ANNI, LASS' U MARITE E SE PIGGHIA A GIUANNE>> (Quando il marito arriva alla quarantina, lascia la moglie e se ne va alla cantina, quando la moglie arriva a quarant’anni lascia il marito e prende Giovanni).

L’espressione evidenzia senza giri di parole la differenza comportamentale tra l’uomo e la donna, come mirabilmente descritte dall’androginecologo francese Renè Viaddostonne (Mauzè, 1799 - morso di lopa nel bosco delle Pianelle in Martina Franca, 1838) nel suo saggio intitolato “Le mascule ricchione tutt’a vuje, le femmen’ buttan’ tutt’a nuje” che mette in chiara luce le dinamiche di scelta dei partner sessuali praticate nella nostra città dalla popolazione maschile.
Il Viaddostonne evidenza infatti che intorno ai quarant’anni la libido dell’uomo sposato subisce normalmente un certo calo e le pulsioni sessuali vengono sublimate in altre tipologie di rapporti sociali e conviviali quali partite con gli amici, giochi di carte, bevute in comitiva, ecc. genericamente individuate come “cantina”, ovvero l’esercizio di mescita al minuto di bevande alcoliche ove spesso la gente di basso ceto usa ritrovarsi a trascorrere le serate.
Di tutt’altro genere è l’evoluzione femminile, che invece taglia il traguardo degli otto lustri rinascendo a nuova giovinezza e soddisfando con un ipotetico Giovanni le voglie a cui il marito non vuole o può più far fronte.
Insomma, l'uomo ritorna un po' bambino ed  inizia la sua "decadenza" fisica oggi contrastata dal Viagra, mentre la donna, dopo essersi stancata di fare la "bravacasalingamogliemammanuora" comincia ad godere di quei piaceri che magari prima non apprezzava a causa di una educazione puritana o di una scarsa conoscenza del proprio corpo.
 
< Vid quidd d'apprim.   Vid 'nnotre. >
 
Top! Top!